MonsOliverioIl Vescovo
Al Rev.mo CLERO alle Religiose e ai Fedeli Laici

Antonella PelilliIl Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano, a cura dell’associazione Domenico Scarlatti, prosegue il suo programma con il concerto “Le rose di Arben” di Max Fuschetto e Antonella Pelilli con Pasquale Capobianco (alla chitarra elettrica) e Giulio Costanzo (ai tamburi a cornice), special guest Cosimo Morleo, domenica 19 gennaio 2020 alle ore 11,30 nella Chiesa monumentale di San Severo al Pendino (via Duomo 286).

GazzettaSudIn dieci pagine 233 sono le notizie di cronaca pubblicate nel 2019 sulla Gazzetta del Sud per i paesi arbëreshë dell’area di Castrovillari (così suddivise per mese: gen23, feb22, mar26, apr16, mag21, giu21, lug21, ago11, set13, ott14, nov15, dic32) con una media mensile di circa 20 titoli.

Giuseppe Antonio Maria BaffaL’Associazione Skanderbeg di Bologna ricorda l’impegno civile generoso dell’Avv. Giuseppe Antonio Maria Baffa, l’ammirevole dedizione professionale espressa nella difesa delle vittime e sopravvissuti dell’affondamento della Katër i Radës nella Strage al largo di Otranto, del Venerdì Santo del 1997; la dedizione verso la Sua gente rappresenta la testimonianza più grande che egli seppe dare dei valori più nobili della cultura arbëreshë di provenienza. La sua figura, quindi è entrata nella nostra memoria.

S.E. Cardinale Parolin a Lungro-1Eparchia, singolare vocazione per l’unità dei cristiani
La carità sia la via con cui testimoniate al mondo la luce di Cristo. È' l'auspicio con cui, rifacendosi alle radici dell'Eparchia, il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, ha concluso la sua omelia a Lungro in Calabria, durante il Solenne Vespro di san Nicola. Sono terminate così le celebrazioni per i cento anni dalla creazione dell'Eparchia degli Italo - Albanesi dell'Italia continentale avvenuta il 13 febbraio del 1919.

Maria De PaolaLa Prof. Maria De Paola, docente di Economia Politica e direttore del Dipartimento di Statistica e Finanza “Giovanni Anania” dell'Università della Calabria dal 31 Ottobre 2018, è stata nominata pro-rettore vicario dell'ateneo Calabrese. 

Museo Etnico CivitaIl termine augurio contiene l’immagine di un personaggio sacrale degli antichi popoli italici e dei Romani: quella del sacerdote chiamato appunto ‘ àugure ’, che aveva il compito di predire l’esito di una impresa oppure di un’azione pubblica o privata e comunque di svelare il valore di un avvenimento. Quest’ultima considerazione è opportuna per il 50° anniversario del Circolo ‘G. Placco’ e della Rivista Katundi Ynë. L’augurio, quindi, oltre ad esprimere gioia, felicitazioni, celebrazione di una data che ha segnato la storia di Civita nell’ultimo mezzo secolo, incarna anche un atteggiamento di proiezione positiva verso il futuro, mantenendo anche connotazioni sentimentali e psicologiche personali ben precise.

ATTUALITÀ

Giovedì, Novembre 18, 2004 Luigi Boccia Chiesa e Religione 6851
Discorso pronunciato da S.E. il Card. Camillo...
Lunedì, Gennaio 23, 2006 Luigi Boccia Chiesa e Religione 10056
Secondo la tradizione, i territori dell’attuale...

LA LINGUA - GJUHA JONE

Domenica, Novembre 13, 2005 Luigi Boccia Grammatica 20294
Pagina in allestimento Seleziona la lettera dal menù qui accanto ==> .
Martedì, Marzo 07, 2006 Pietro Di Marco Aspetti generali 10359
E ardhmja e natës agimi. Ti e prite. E ardhmja e agimit dita e plotë. Ti e rrove. E ardhmja e ditës mbrëmja. Ti u krodhe në të. E ardhmja e mbrëmjes...