Civita tra "I borghi più belli d'Italia"

Scritto da Flavia D’Agostino il . In Civita - Çifti

CivitaCivita è stato recentemente inserito nel club dei "Borghi più belli d'Italia".

 

Il Comune di Civita entra nel club "I borghi più belli d'Italia”   Anche il piccolo comune arbëresh è entrato ufficialmente a far parte dei Borghi più Belli d’Italia, un club che raccoglie piccoli centri italiani di spiccato interesse artistico e storico. Nato nel marzo 2001, su impulso della Consulta del Turismo dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), il sodalizio ha l'intento di contribuire a salvaguardare, conservare e rivitalizzare piccoli nuclei, comuni ma a volte anche singole frazioni, che, trovandosi al di fuori dei principali circuiti turistici, rischiano, nonostante il grande valore, di essere dimenticati con conseguente degrado, spopolamento e abbandono.

L’ambito riconoscimento è stato ufficializzato durante l’Assemblea generale dei Borghi più belli d’Italia svoltasi a Vipiteno (Bz) dal 3 al 5 maggio scorsi. Il merito di ciò è dovuto all’impegno del  Sindaco, ing. Vittorio Blois che fin dal 2009, anno del suo secondo mandato, si è attivato affinchè Civita facesse parte dei Borghi più belli d’Italia,ed è infatti il primo comune di minoranza linguistica arbëresh a ricevere questo prestigioso riconoscimento, il 10° in Calabria e il 220° a livello nazionale. Il primo cittadino che non ha potuto presenziare alla cerimonia per sopraggiunti impegni istituzionali, ma che ha delegato a partecipare in sua vece il dr. De Salvo, assessore  al Turismo per il comune, e il vice presidente della Pro Loco, Giuliano Guaragna, ha salutato il prestigioso riconoscimento affermando come per Civita si tratti di un importante e meritato riconoscimento, considerata la bellezza e la posizione del borgo ed un investimento per il suo futuro sviluppo. D’altro canto si è voluto dare giusto risalto alla propria identità locale, ovvero l’etnia arbëreshe. Il borgo è unico nel suo genere  anche per questo merita di essere visitato e di essere conosciuto, il paesaggio incontaminato, la particolarità delle feste, la genuinità e l'esclusività dei prodotti tipici locali. L'inserimento di Civita tra "I Borghi più belli d'Italia" consente anche delle ottime prospettive di sviluppo perché si scopre ancora una volta un gioiello nascosto agli occhi anche dei visitatori spesso frettolosi e poco attenti, perché è rimasto escluso dai grossi lussi del turismo nazionale restando in una situazione di marginalità rispetto agli interessi economici che gravitano intorno al movimento turistico commerciale.

PiazzaCivita Il fatto che nel Club entrano esclusivamente quei Comuni che non solo sono connotati da un tessuto urbano armonico e da un patrimonio edilizio di qualità, ma presentano anche un’ottima vivibilità in termini di attività e servizi offerti al cittadino, impegna ancora di più l'Amministrazione locale a mantenere inalterati nel tempo gli standard qualitativi e, laddove è possibile, a migliorarli perché ogni Comune, come è stato anche accennato, non è che una volta entrato tra i Borghi più belli d'Italia si pavoneggia e basta; al contrario, il Comune, il borgo, in questo caso è chiamato a vivere le occasioni come stimolo per meglio operare per la collettività locale, per meglio operare con gli ospiti, per un miglior coinvolgimento della macchina amministrativa dell'Ente, in particolare dei dipendenti che devono continuare ad operare a servizio del cittadino e alla cui formazione deve essere destinata una particolare cura. Sono proprio i borghi quelli che meglio conservano la nostra storia millenaria perché sono rimasti lontano dallo sviluppo senza regole e dalla modernità a tutti i costi, perché hanno mantenuto quell’atmosfera, quei sapori quegli odori, che ne determinano la tipicità E' in luoghi come questi che oggi molte persone tornano a vivere lasciando la città per ritrovare una natura pressoché preservata dall'inquinamento e dalla cementificazione selvaggia. Oltre alle qualità urbanistiche, architettoniche è stato apprezzato il lavoro dell’Amministrazione comunale per sostenere uno sviluppo armonico e organico del paese, avviando un iter di sviluppo con tutte le basi per crescere bene nel prossimo futuro. Complimenti, quindi, al sindaco Blois.

 

da weboggi.it

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti