Auguri per il 50° anniversario del Circolo "G. Placco" e di Katundi Ynë

Scritto da Giuseppe Chimisso il . In Civita - Çifti

Museo Etnico CivitaIl termine augurio contiene l’immagine di un personaggio sacrale degli antichi popoli italici e dei Romani: quella del sacerdote chiamato appunto ‘ àugure ’, che aveva il compito di predire l’esito di una impresa oppure di un’azione pubblica o privata e comunque di svelare il valore di un avvenimento. Quest’ultima considerazione è opportuna per il 50° anniversario del Circolo ‘G. Placco’ e della Rivista Katundi Ynë. L’augurio, quindi, oltre ad esprimere gioia, felicitazioni, celebrazione di una data che ha segnato la storia di Civita nell’ultimo mezzo secolo, incarna anche un atteggiamento di proiezione positiva verso il futuro, mantenendo anche connotazioni sentimentali e psicologiche personali ben precise.

Articoli suggeriti