S.S. Bartolomeo: "Costantinopoli, chiesa madre"

Scritto da Red. Jemi il . In Lungro - Ungra

PatriarcaLungroSi è appena conclusa la visita di S.S. Bartolomeo I a Lungro, in occasione del I° centenario dell'Eparchia degli Italo-Albanesi dell'Italia continentale. Dopo aver presieduto la celebrazione del vespro, il Patriarca Ecumenico ha pronunciato un discorso storico, grondante di amore e rispetto per le nostre comunità. Di seguito, alcuni passaggi significativi del discorso tenuto dal Patriarca.

 Siamo giunti fino a voi, carissimi, invitati cordialmente dal vescovo Donato che ringraziamo di cuore. Lo abbiamo conosciuto già da molto tempo e ci è stato in modo particolare prediletto. Egli porta il nome di un padre greco della chiesa, il vescovo Donato di Eurea, uno dei 150 padri Teofori del PatriarcaSecondo Concilio Ecumenico di Costantinopoli che oltre a completare il Santo Simbolo di fede ha contribuito ad emanare vari decreti sullo Spirito Santo, sul battesimo e sull’attesa della Resurrezione. Quel sinodo si è anche pronunziato nel suo terzo canone sul fatto che alla Chiesa di Costantinopoli ha la precedenza di onore dopo il Vescovo di Roma perché questa è la nuova Roma.
La Calabria, questa terra di occidente volta verso oriente, è stata dai tempi antichi ortodossa distinguendosi anche per la pietà con un monachesimo filocalico che prosperava in modo meraviglioso. Si trovava ecclesiasticamente dagli inizi dell’VIII sec. sottoposta al trono di Costantinopoli che riconosceva anche come Madre Chiesa. Le relazioni di parentela, come si sa, non cambiano, al di là del corso temporale della storia. La madre viene recepita sempre come madre, ama i suoi figli, li pensa ogni giorno, prega ardentemente per loro per quanto lontani essi siano. Madre una volta, madre per sempre. E anche se non vi trovate più nella sua diretta protezione canonica, la Madre chiesa di Costantinopoli ha questi sentimenti per voi, carissimi fratelli e sorelle. Si rallegra in modo materno perché vede che mantenete la sua lingua, la sua innologia, il suo rituale in tutta la sua ricchezza liturgica e i paramenti del suo sacerdozio. Questo non viene riconosciuto solamente come un elemento esteriore, fatto che avrebbe comportato probabilmente una certa dose di ipocrisia, ma come una prova di una sete interiore assai profonda e di nostalgia, ma anche di amore, un amore forte come la morte dal momento che per mantenere tutto questo come elementi basilari della vostra identità e della vostra autodeterrminazione allora, in epoche difficili, avevate ricevuto su voi stessi la sentenza di morte.

PatriarcaTronoDiscorsoCon S.S. il papa di Roma Francesco, che vive e si comporta in modo degno del nome che porta, ci unisce un amore fraterno stretto e una reale amicizia che entrambi desideriamo estendersi tra i nostri gerarchi, il clero e i fedeli delle nostre chiese sorelle. Lo abbiamo incontrato ieri sempre con il sogno della piena unione nella fede. Abbiamo molto in comune ma ancora diverse cose che dogmaticamente ed etiologicamente ci tengono lontani dalla comunione. Abbiamo il nostro dialogo teologico che è progredito di molto. Restano tuttavia ancora alcuni ostacoli che rendono difficile il cammino verso un incontro. Molti seri e fondanti. Altri secondari e di poca importanza. Lavoriamo da entrambe le parti per superarli perché Dio appiani la via perché arrivi il grande e celebre giorno in cui ci troveremo insieme attorno alla Santa Mensa. Fino ad allora vi preghiamo di mantenere le vostre tradizioni orientali. Continuate ad amare gli elementi ortodossi, romani, greci e arbëresh che hanno lasciato in eredità i vostri nonni ed i vostri padri. Rivestite l’identità del vostro proprio aspetto, amando Cristo, la Chiesa ed i vostri fratelli, qui ed in Oriente. Ci congratuliamo di tutto cuore per il centenario della fondazione della Diocesi di Lungro, come Eparchia Italo-Albanese. Preghiamo che Dio conceda molti anni al Pastore, al clero, ai collaborati e al suo gregge.

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti