Peppa Marriti Band in concerto a Santa Sofia

Scritto da Emanuele Armentano il . In Santa Sofia d'Epiro - Shën Sofia

Dopo un lungo periodo di assenza, la Peppa Marriti Band è tornata a far ascoltare le note del suo rockarbëresh lì dove tutto è iniziato, a Santa Sofia d'Epiro. La nota band Cosentina, infatti, ha riacceso gli animi dei suoi sostenitori in un concerto tenutosi l'11 maggio scorso che, più che un concerto, è stata una vera e propria festa tra amici. L'occasione è stata quella dei festeggiamenti dell'Ottava di Sant'Atanasio, patrono del piccolo borgo arbëresh che si festeggia il 2 maggio, ed è proprio qui che quei "vecchi amici" si sono voluti rincontrare per condividere un momento di festa e di allegria.


«Sentivamo, in un certo senso, l'esigenza di tornare musicalmente a casa -dichiarano dalla band- e di far ascoltare dei brani che sono nati quando molti dei ragazzi che ci seguono erano soltanto dei bambini o alcuni, addirittura, non erano neanche nati. Eppure a distanza di anni le nostre canzoni fanno parte integrante non solo della loro track list sul proprio cellulare o sull'ipod, ma della loro stessa esistenza. Abbiamo un debito di riconoscenza verso di loro».
Ad aprire la serata sono stati altri giovani locali con la band "Le Distorsioni", dopodiché spazio agli attesissimi big che in un paio d'ore di concerto hanno infiammato il pubblico presente. L'occasione è stata buona anche per presentare due nuovi pezzi che faranno parte del prossimo album: "Gabbiani e delfini", e un pezzo sul problema dello sfruttamento della prostituzione.
Il gruppo, che vede al basso Demetrio Corino, alla voce e chitarra acustica Angelo Conte, alla batteria Nunzio Di Benedetto, alla chitarra Antonio Castrovillari, al violino Pino Murano e Paolo Imbrogno alle tastiere, ha eseguito quale tributo alla festa locale un brano (Bugua) che è stato accompagnato dalla voce di Rita Guido.

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti