Presentati a Spezzano Albanese i canti di Cosmo Damiano Oriolo

Scritto da Johnny Fusca il . In Spezzano Albanese - Spixana

i_relatori_della_serataSi è tenuta il 28 giugno scorso, presso la Sala Consiliare del Comune di Spezzano Albanese, la presentazione del libro di Cosmo Damiano Oriolo intitolato "Këndime" (Canti), opera che raccoglie le liriche dello scrittore arbëresh venuto a mancare nell'ormai lontano 1965.
.
A volere fortemente la realizzazione di questo libro sono stati i quattro nipoti dello scrittore di Spezzano: va infatti ad Emilia, Vittoria, Carlo e Cosmo Damiano il merito di aver recuperato il materiale e di aver coordinato le operazioni di strutturazione del volume, che ha visto recentemente la luce per i tipi della Tnt Gr@fica di Spezzano. Da sottolineare che tutto il materiale inerente l'autore era stato a suo tempo raccolto dal professor Leonardo Gerbasi, che negli anni addietro aveva scritto e conservato quanto Oriolo declamava e recitava. Tutto il materiale è stato poi tradotto nell'arbëreshe di uso corrente nelle comunità albanofone da Vincenzo Corso, cui va il merito, dunque, di aver curato l'intera opera.

Alla presentazione del libro, coordinata egregiamente dal giornalista Raffaele Fera, hanno preso parte diverse personalità del mondo culturale: tra queste, il dirigente scolastico Giuseppe Montone (che ha scritto la prefazione al testo), l'ispettore tecnico del Ministero P.I. Francesco Fusca, il docente di lingua e letteratura albanese dell'Unical Anton Nikë Berisha, l'autore del Quaderno "Poesie Albanesi" Leonardo Gerbasi, la professoressa Teresa Ciliberti, gli esperti di lingua arbëreshe Maria Laurito e Vincenzo Corso e l'assessore comunale Ornella Mauro. Quest'ultima ha sottolineato il bel lavoro di traduzione realizzato augurandosi che anche la società moderna riesca a tramandare sempre i valori della propria cultura ai più giovani. Riprendendo poi una citazione del romeno Cioran, presa dalla prefazione di Giusppe Montone, la Mauro ha sottolineato come "non si abiti un paese, bensì una lingua". La Ciliberti, così come la Laurito, si sono soffermate su un'analisi più tecnica del testo, sottolineando sempre il grande valore poetico e linguistico dei versi che si sono tramandati recuperando il lavoro di Cosmo Damiano Oriolo.

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti