Consiglieri regionali invocano l'autonomia per il Liceo Bachelet di Spezzano

il . In Spezzano Albanese - Spixana

ISIBacheletSpezzanoI consiglieri regionali, Damiano Guagliardi, Pasquale Tripodi, Domenico Talarico e Emilio De Masi, hanno rivolto al Presidente del Consiglio una interrogazione urgente a risposta scritta sull’autonomia scolastica dell’I.I.S. ‘Bachelet’ di Spezzano Albanese.


Gli interroganti chiedono che l’istituto scolastico, nonostante le reiterate segnalazioni effettuate dal dirigente della struttura, risulta per errore inserito nell’elenco delle sedi sottodimensionate.
“Diventa urgente, a tal fine – sottolineano Guagliardi, De Masi, Talarico e Tripodi – convocare il Dirigente regionale dell’Ufficio Scolastico Regionale-Calabria al fine di invitarlo a modificare il proprio atteggiamento e a restituire la dovuta Autonomia scolastica all’I.I.S. Bachelet di Spezzano Albanese, come da copiosa documentazione depositata dal dirigente scolastico. Stranamente – sostengono gli interroganti – l’USR trascura, tra le condizioni per ottenere l’autonomia scolastica, quella prevista dall’art 4 della L. n. 183/2011, cioè l’appartenenza ad un’ area geografica caratterizzata da specificità linguistica. A tal fine possiamo segnalare, se ciò può essere utile e ci scusiamo per l’invasione di campo, che il termine linguistico arberesh non è un idioma calabrese, ma la parlata dell’albanese antico che è servito a costruire la lingua ufficiale albanese già agli inizi del secolo scorso. Peraltro, da molti decenni giungono in Calabria delegazioni dell’ Accademia delle Scienze dell’Albania e dalle sue università, dagli Istituti di Albanologia di tutti il mondo, compresi quelli del Kosovo e della Macedonia, per effettuare ricerche linguistiche utili nell’opera di ripulitura lessicale della odierna lingua albanese dalle contaminazioni straniere. Precisando che lingua arbereshe altro non è che lingua albanese, ci permettiamo di aggiungere che Spezzano Albanese è il Comune italiano più popolato di parlanti albanese/arberesh. Infine – concludono gli interroganti – chiediamo se la Giunta Regionale, persistendo la decisione del Dirigente Vicario di non riconoscere l’autonomia scolastica all’I.I.S. Bachelet, non intenda sollevare il quesito presso il MIUR e determinarsi di ricorre alla Corte Costituzionale nel caso anche il Ministero dovesse procedere in conformità con l’USR-Calabria”.

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti