Il complesso bandistico di Mezzojuso per i sessant’anni dell’Ars

Scritto da Maria Vacanti il . In Mezzojuso

Saranno tre i concerti di musica e canti sacri bizantini degli Albanesi di Sicilia eseguiti dal complesso bandistico “Giuseppe Verdi” di Mezzojuso (Palermo), diretto da Salvatore Di Grigoli, che riempiranno di note gli edifici sacri della provincia di Palermo per festeggiare i sessant’anni dell’Ars. I brani delle liturgie e paraliturgie pasquali e natalizie tramandati in antica lingua greca e albanese nelle tradizioni di rito bizantino e rielaborati per banda e voci liriche dal maestro Di Grigoli, saranno proposti dai 60 strumentisti del complesso e dal soprano Elisabetta Giammanco insieme con il mezzosoprano Rita Bua. Prima di ogni concerto l’excursus storico e antropologico di Girolamo Garofalo, etnomusicologo dell’università di Palermo, permetterà al pubblico di capire e apprezzare meglio le opere proposte.
.

Eterna e magica passione

Scritto da Pietro Di Marco il . In Mezzojuso

libromezzojusoDomenica 24 giugno 2007, alle 18,30, al Castello di Mezzojuso, viene presentato il volume "Eterna e magica passione" di Salvatore Bisulca. Questo libro documenta una passione. Sì perché il “Mastro di Campo” è passione. La parola “passione” evoca significati positivi, come amore, ardore, fervore, slancio. La passione è impulso, scatenamento, fascinazione, disordine, caos, impotenza, imprudenza, pazzia, abiezione, impertinenza, destabilizzazione, eccesso, incoerenza, delirio. Vi sono passioni “di nostalgia e di rimembranza”, rivolte al passato come smarrita “età dell’oro”; passioni “di attesa e di speranza”, rivolte al futuro come paradiso che ci attende. Vi sono passioni distruttive e passioni creative. Il “Mastro di Campo” è passione creativa, rivolta al futuro.
Programma: 
.

Concerto di musica e canti sacri bizantini

Scritto da Pietro Di Marco il . In Mezzojuso

Al Duomo di Monreale il Concerto di musica e canti sacri bizantini. Alle ore 21,00 del 14 giugno 2007, in occasione della presentazione dei CD "Musica Bizantina degli Albanesi di Sicilia", si esibiranno: il Coro dei Papàs di Piana degli Albanesi - Papàs Giovanni Pecoraro, Papàs Piergiorgio Scalia, Papàs Marco Sirchia, Rosario Caruso -, il Coro Sancte Joseph di Bagheria, il Complesso Bandistico "G. Verdi" di Mezzojuso diretto da Savatore Di Grigoli, il Soprano Elisabetta Giammanco e il Mezzosoprano Rita Bua. Presenteranno i CD il Dott. Gaetano Pennino e il Prof. Girolamo Garofalo.
.

La Grande e Santa Settimana a Mezzojuso

Scritto da Pietro Di Marco il . In Mezzojuso

Mezzojuso, come gli altri paesi che accolsero ‑ cinque secoli fà - numerose famiglie provenienti dalla penisola balcanica, conserva, insieme alla Tradizione della Chiesa romana, usi e costumi e, in particolare, la Tradizione religiosa greco ‑ bizantina propria della Chiesa Orientale. Per cui, partecipare alle loro cerimonie per la Grande e Santa Settimana (così viene chiamata la Settimana Santa), è lo stesso che gustarle, nella loro suggestiva fastosità, così come si svolgono nei paesi dell'Oriente bizantino; per i Siciliani, poi, è rivivere funzioni e riti che per tanti secoli hanno caratterizzato il Cristianesimo della loro Isola.
.

A Mezzojuso il carnevale è "Il Mastro di Campo"

Scritto da Giusy Di Marco il . In Mezzojuso

Mastro di Campo Quando tutto è pronto per l’inizio, arriva il corteo reale composto dal Re, dalla Regina, dai Dignitari, dalle Dame, dal Segretario, dall’Artificiere, da alcune guardie e dai Mori. Il Mastru ri Casa anima il corteo. Eseguiti dei giri attorno alla piazza, il gruppo sale su un palco che funge da castello e dà inizio a una festa danzante. Intanto appaiono le maschere legate alla tradizione: u Rimitu, i Maghi, le Giardiniere con le scalette, ecc. .

Articoli suggeriti