La festa dell'Esaltazione della Croce nella tradizione bizantina

Scritto da Archimandrita Manuel Nin il . In Il Rito Greco-Bizantino

IconaEsaltazioneCroceLa festa dell'Esaltazione della Croce - Universale esaltazione della Croce preziosa e vivificante è il suo titolo nei libri liturgici di tradizione bizantina - ha un'origine gerosolimitana collegata alla dedicazione della basilica della Risurrezione, edificata sulla tomba del Signore nel 335, e anche alla celebrazione del ritrovamento della reliquia della Croce da parte dell'imperatrice Elena e del vescovo Macario, rappresentati nell'icona della festa.

La Dormizione di Maria nella Paraklisis

Scritto da Archimandrita Eleuterio F. Fortino il . In Il Rito Greco-Bizantino

Dormizione della Madre di Dio. Pskov. XIII sDiffuso nelle Chiese bizantine è l'uso di cantare, particolarmente nella prima quindicina di agosto, il canone della Paràklisis. Questo è anche tempo di digiuno in preparazione alla grande solennità della Dormizione della Theotokos. Il carattere esistenziale del contenuto di questo canone ha reso questa akolouthia molto popolare e partecipata.
.

Il Pentekostàrion

Scritto da Francesco Godino il . In Il Rito Greco-Bizantino

La liturgia della prima settimana: dall’Orthros di Pasqua alla
Settimana del Rinnovamento – (τής Διακαινησίμου)

Ιl Pentekostàrion è il periodo liturgico che va dal Orthros della Domenica di Pasqua fino alla Domenica di Tutti i Santi (Κυριακή των Αγίων πάντων), con questa si passa all’ordine successivo  detto Paraklitikì.

.

Il Saluto Pasquale nella Chiesa Bizantina

Scritto da Archimandrita Eleuterio F. Fortino il . In Il Rito Greco-Bizantino

bacio-del-vangelo.jpg"Alithōs Anèsti! E' veramente risorto!"
Il doxastikon della terza ode del canone di Pasqua dell'innografo s. Giovanni Damasceno (sec.VIII), da una parte annuncia la risurrezione di Cristo che si celebra particolarmente quel giorno e, dall'altra, coinvolge il destino dell'uomo, creato e restaurato ad immagine del Verbo di Dio incarnato, che è la vera immagine di Dio. Con Cristo risorge anche l'uomo. .

La gioia pasquale

Scritto da Archimandrita Marco Sirchia il . In Il Rito Greco-Bizantino

ChristosAnesti2008.jpgL'essenza del cristianesimo è credere nella morte e resurrezione del Signore Gesù Cristo, fondamento di tutto l'agire del credente.
In Quaresima, tempo a giusto titolo chiamato quadragesimale sacramentum, dove "sacramento" equivale in pratica a "strumento di salvezza", abbiamo vissuto la morte del Signore attraverso la pratica penitenziale. Nel tempo pasquale, tempo definito come: resurrectionale sacramentum, viviamo nella gioia la resurrezione del Signore, celebrando la sua misericordia perché con la resurrezione è venuta la riconciliazione a tutto il mondo.
.

Ieri ero morto, oggi risorgo

Scritto da Archimandrita Eleuterio F. Fortino il . In Il Rito Greco-Bizantino

resurrezione.jpgIl doxastikon della terza ode del canone di Pasqua dell'innografo s. Giovanni Damasceno (sec.VIII), da una parte annuncia la risurrezione di Cristo che si celebra particolarmente quel giorno e, dall'altra, coinvolge il destino dell'uomo, creato e restaurato ad immagine del Verbo di Dio incarnato, che è la vera immagine di Dio.
.

Articoli suggeriti