Pasqua a Lungro

Scritto da S.E. Mons. Ercole Lupinacci, Vescovo di Lungro il . In Il Rito Greco-Bizantino

S.E. Rev.ma Mons. Ercole Lupinacci, Vescovo di LungroNel rito bizantino si hanno tre testi per una liturgia eucaristica completa: la Liturgia di “S. Giovanni Crisostomo”, quella di “S. Basilio” e quella di “S. Giacomo”. Quest’ultima viene usata molto raramente ed è quasi sparita  dappertutto; in qualche luogo viene celebrata soltanto per la festa di S. Giacomo; la Liturgia di S. Basilio viene celebrata soltanto 10 volte all’anno; la Liturgia di S. Giovanni Crisostomo invece viene usata in tutte le altre circostanze.
.

Java e Madhe

Scritto da Alfredo Frega il . In Il Rito Greco-Bizantino

stasis3.jpgUna presenza ed una testimonianza. La presenza della Chiesa cattolica bizantina in Italia è una testimonianza che potrà, in certo qual modo, dare un proprio contributo, anche se modesto, alla soluzione di una divisione che angoscia il cristianesimo. Nelle regioni meridionali vi sono consistenti di comunità italo-albanesi o arbëreshe, le quali costituiscono un patrimonio storico, culturale e religioso di notevole valore. 
.

Domenica dell'Ortodossia

Scritto da staff Jemi il . In Il Rito Greco-Bizantino

domenica_dellortodossia.jpgE' la prima domenica della Grande Quaresima e si chiama così perchè vi si solenizza la festa della restituzione delle sacre immagini. In questo giorno si fa memoria del ripristino della dignità delle Icone e dell'onore che ad esse deve essere dato. Cioè vanno Venerate poichè solo Dio si Adora, ovvero si Adora il Cristo-Dio fattosi uomo rappresentato nelle icone. Quindi non le icone come oggetto creato.

.

Parametri della riforma della Liturgia Greca

Scritto da Petros Vassiliadis il . In Il Rito Greco-Bizantino

Sul tema "Nicola Cabasilas e la divina Liturgia" si è tenuto a Bose un convegno internazionale (14-16 settembre 2006) e gli Atti sono stati pubblicati dalle Edizioni Qiqajon, di Bose, (2007).

Il Prof. Petros Vassiliadis della facoltà teologica ortodossa di Tessalonica (Grecia) ha presentato una relazione su "La rinascita liturgica e la Chiesa greca" da cui riprendiamo il seguente brano per i nostri fedeli:

.

Trilogia sulla Festa dell'Immacolata

Scritto da S.E. Mons. Giovanni Mele il . In Il Rito Greco-Bizantino

S. E. Mons. Giovanni MelePubblichiamo una trilogia di discorsi di S.E. Mons. Giovanni Mele, primo Vescovo di Lungro, sull'Immacolata Concezione.
Primo discorso 
Provvidenza doveva essere insieme con il suo Figliolo come primo principio di coloro che hanno la grazia; perché doveva essere, in una parola, la Corredentrice del genere umano. Di fatti Essa partecipò vivamente, indicibilmente, a tutti i dolori del Redentore, e con l' animo affranto accolse il suo estremo respiro a piè della Croce. Un uomo e una donna, Adamo Eva, si assoggettarono alla schiavitù del demonio; un uomo e una donna, Cristo e Maria, ne scossero il giogo.
.

Articoli suggeriti