Roma

Nel V anniversario della morte istituita una fondazione Tommaso Federicu Laico Teologo

Scritto da Archimandrita Eleuterio F. Fortino il . In Roma

Ricorre il quinto anniversario della morte (13 aprile 2002-2007) di Tommaso Federici, laico cattolico, impegnato durante l'intera vita nella ricerca e nell'insegnamento teologico, nonché nella riflessione ecclesiale nel periodo seguente il Concilio Vaticano II di cui ha indagato le dimensioni profonde, ricercando sempre nei fenomeni e negli eventi ecclesiali le dimensioni radicali della vocazione cristiana. Nella sua opera, permanente è il rinvio all'esigenza della conversione personale e comunitaria. "Secondo la Sacra Scrittura l'attitudine fondamentale dell'uomo davanti a Dio, al prossimo ed a se stesso è la ‘conversione del cuore'. Il Vaticano II usa una terminologia varia, ma convergente". Questa asserzione a sua firma si trova nel "Dizionario del Concilio Ecumenico Vaticano Secondo" (Unedi - Unione Editoriale, Roma, 1969) di cui è stato redattore capo.
.

Pentikostarion – da Pasqua a Pentecoste nella Chiesa di S. Atanasio a Roma

Scritto da Besa/Roma il . In Roma

Christòs anèsti

"Christòs anèsti!"(Cristo è risorto!) proclama il sacerdote. "Alithòs anesti!" (E' veramente risorto) risponde il fedele bizantino, nel periodo che va dalla mattina di Pasqua alla vigilia dell'Ascensione. Ugualmente fanno due laici che si incontrano. Si tratta dell'annuncio fondamentale della fede cristiana, del kerygma pasquale, e della professione di fede nella risurrezione di Cristo. Il periodo del pentikostarion celebra la resurrezione di Cristo e l'effetto nell'uomo attraverso il battesimo che lo fa risorgere "a novità di vita", portandolo alla santificazione. Il pentiostarion si conclude significativamente con la prima domenica dopo pentecoste in cui si commemorano tutti i santi. Se uomini di ogni epoca sono diventati santi, Cristo è "veramente risorto" - Alithòs anèsti).

.

Articoli suggeriti