Gli Italo Albanesi e l’Unità d’Italia

Scritto da Alfredo Frega il . In Varie

Non vi è paese dell’Arbëria (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglie, Molise ed Abruzzo), fondato o popolato, nella seconda metà del XV secolo, da profughi provenienti dall’Albania occupata dagli Ottomani, che hanno offerto il proprio contributo alla causa dell’indipendenza e dell’Unità d’Italia. Della Sicilia ricordiamo uno per tutti Francesco Crispi; ma è la Calabria che detiene il primato di una lunga schiera di martiri e di eroi, anche di stirpe arbëreshe (italo-albanese), che danno lustro alla storia d’Italia.

.

Le Comunità Arbëreshe del Molise

Scritto da Antonio Libertucci il . In Varie

I paesi arbëreshë situati nel Molise, entro i confini della provincia di Campobasso, lungo la Valle del Biferno: Campomarino, Montecilfone, Portocannone e Ururi, appartengono oggi tutte e quattro alla Diocesi unificata di Termoli-Larino. .

Il contributo degli arbëresh al Risorgimento italiano

Scritto da papàs Giuseppe Ferrari il . In Varie

ferrari_bari Relazione tenuta nel corso del I Convegno di Studi Albanesi – Bari 1960

 Fu certamente cordiale l'accoglienza che i sovrani di Napoli avevano riservata ai numerosi arbëresh, profughi albanesi, che, nel sec. XV e successivamente, vennero a rifugiarsi in questo regno, provenienti da tutta l' Albania e da varie regioni della Grecia, in particolare dal Peloponneso e dall' Attica. Ciò è chiaramente attestato da numerosi documenti, ancora oggi esistenti negli archivi di Napoli, Roma, Venezia e di alcune famiglie delle colonie. 

.

Discorso di Papa Paolo VI in occasione del IV centenario del Collegio Greco di Roma

Scritto da staff Jemi il . In La Chiesa Italo-Albanese

collegio-greco-roma-2 Sabato, 30 aprile 1977

Venerati Fratelli e carissimi Figli!

Ispirato ad intonazione di profonda letizia, dopo i bei canti liturgici e le devote parole del Signor Cardinale Paul Philippe, è l'odierno incontro, il quale, se di per sé si collega ad una ricorrenza quattro volte centenaria - quella della fondazione in Roma del Collegio Greco di S. Atanasio - si apre, peraltro, e si allarga nella visione della Chiesa d'Oriente, che con la Chiesa Latina forma l'unica ed indivisa Chiesa di Cristo. Il Nostro saluto, come alle Autorità religiose qui presenti, si dirige naturalmente a voi, Alunni e Superiori del Collegio, perché siete voi i festeggiati; e si rivolge ancora ai condiscepoli degli altri Istituti eretti nell'Urbe per l'educazione del Clero di rito orientale, perché tutti insieme voi ponete dinanzi ai nostri occhi questa consolante realtà di coesione ecclesiale.

.

Typikà locali parrocchiali nella chiesa arbëreshe

Scritto da papàs Antonio Trupo il . In La Chiesa Italo-Albanese

Nel passato circolavano tra le Comunità arbëreshe di Calabria, oltre a typikà bizantini stampati generalmente a Venezia, comodi rubricari manoscritti che riproducevano le norme generali, ma introducevano anche elementi locali. Per una storia autentica dell’evoluzione storica della tradizione bizantina tra gli Arbëreshë è indispensabile conoscere questi documenti che ci riportano  la prassi concreta.

.

Articoli suggeriti