Roma: Maggio 1968, 500° anniversario della morte di Giorgio Castriota Skanderbeg

Scritto da Ambrogio Frascini il . In Lungro - Ungra

1968S11.jpgNel mese di maggio del 1968, si celebrava il 500 anniversario della morte di Giorgio Castriota Skanderbegh. Da Lungro giunse alla volta di Roma una delegazione dei principali comuni arbresh, guidata da S.E. Giovanni Stamati, che ricopriva ancora la carica di vicario generale in quanto  titolare la carica di Eparca era ancora S.E. Giovanni Mele.
.
In mattinata vi fu la visita al monumento equestre posto nella capitale in piazza Albania, realizzato dallo scultore R. Romanelli e inaugurato nel 1940, nello stesso giorno di quel 1968 il comune di Roma  appose una targa in ricordo della ricorrenza. In seguito la comitiva che comprendeva anche gruppi folkloristici in costume tradizionale potè salutare il pontefice Paolo VI e fu ricevuta in udienza dal cardinale della congregazione delle chiese orientali. La giornata si concluse nell'aula vaticana con la partecipazione dei nostri esponenti folk che si esibirono in canti e danze davanti alle varie autorità politiche e religiose tra cui l'ambasciatore albanese e il vicesindaco di Lungro, Nicolino Scaglione.
1968S16.jpgA quarant'anni dall'evento mi è sembrato giusto mettere a disposizione il mio materiale fotografico sperando di raccogliere anche qualche altra testimonianza da parte dei numerosi presenti partecipanti a quell'importante avvenimento che possono scrivere alla redazione di Jemi.


 

  Ambrogio Frascini


Ndr

Ringraziamo l'Ing. Ambrogio Frascini per aver voluto condividere con gli utenti di Jemi questo prezioso documento.


Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.

Articoli suggeriti