Giorgio Castriota Skanderbeg - L'Eroismo Albanese

Scritto da Antonina Zhelyazkova il . In Varie

SkanderbegBattleGli anni fino al 1468, quando Skanderbeg morì, furono carichi di tensione, con un susseguirsi incessante di battaglie e di missioni diplomatiche all'estero. Nel 1463, tratto in inganno dall'intenzione del Papa, di Venezia e di altri stati italiani e dell'Europa centrale che avevano mostrato l'intenzione di organizzare una crociata contro l'Impero Ottomano, Skanderbeg ruppe il trattato di pace con Mehmed II. La crociata promessa non venne mai organizzata e le terre Albanesi furono soggette ad una sistematica devastazione.

La morte di Skanderbeg il 7 gennaio 1468 fece abbandonare agli albanesi tutte le loro speranze. Molti feudatari si spostarono in Italia e decine di migliaia di contadini li seguirono dando vita alle colonie di Sicilia, Calabria ed altre località del sud Italia che si sono conservate sino ai nostri giorni. Le principali roccafornti come Kruja, Shkodra ed altre tentarono di proseguire la resistenza anche negli anni successivi. Nel 1467 un imponente esercito Ottomano con a capo il sultano Mehmed II mise sotto assedio Kruja dando vita al terzo assedio della rocca che tuttavia resistette e venne ambandonata dai suoi difensori esausti solo dopo un quarto ed ultimo assedio nel 1478. Gli ottomani persero così tante vite, risorse materiali e sforzi che persino nel 19 ° secolo i cristiani albanesi non potevano trascorrere la notte nella fortezza per paura che potesse cadere di nuovo nelle loro mani.

Non molti sono i leader della lotta di liberazione che hanno goduto di un così ampio riconoscimento delle loro azioni nel corso di cinque secoli, come ha fatto Skanderbeg. La leggenda dice che, ascoltando la morte di Scanderbeg, Sultan Mehmed II esclamò: "Finalmente l'Europa e l'Asia mi appartengono: povera cristianità, ha perso sia la sua spada che lo scudo!" .

Una bibliografia pubblicata nel 1881 contiene 185 lavori storici, filosofici e di narrativa su Skanderbeg. La nuova bibliografia pubblicata a Tirana in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Giorgio Castriota comprende oltre un migliaio di titoli in ventuno lingue, tra cui scritti in esperanto.Apparsi in vari periodi e nell'ambito di diverse scuole ideologico-estetiche che sostenevano, questi testi sono frutto di punti di vista differenti nello studio del fenomeno Skanderbeg. Sebbene in diversi periodi storici e in termini di visioni e culture completamente diverse, sia Idris Bitlisi all'inizio del XVI secolo che F. Voltaire nel suo trattato "Essai sur les Moeurs et l'Esprit des Nations" del 1756, analizzano in modo rassomigliante lo stupefacente resistenza del quarto di secolo degli albanesi. Idris Bitlisi: "Forse perché la maggior parte degli albanesi vive in zone montuose ha il carattere duro e austero che non permette loro di cedere a nessuno, a prescindere dalle circostanze" e Voltaire sostiene che i fattori alla base delle vittorie di Skanderbeg sono due - il primo, che gli albanesi sono un popolo di guerrieri e, il secondo, che l'Albania è un paese degli altipiani.

Nelle opere filosofiche e storiche dei secoli XVIII e XIX, Skanderbeg fu elevato al rango di rappresentante dell'assolutismo illuminato. Era piuttosto un re-filosofo, che si elevava al di sopra delle classi ed era più un insegnante che un sovrano tradizionale. Se dobbiamo fidarci dei testi pubblicati da Stefan Zanovi? nel 1779, sotto il titolo di "The Heritage of Skanderbeg", dobbiamo trovare in essi, tra le altre cose, la filosofia di quella riserva religiosa, persino l'indifferenza per il significato fondamentale e l'autorità della fede religiosa che sono così tipici degli Albanesi. Si credeva che Skanderbeg fosse l'autore di una vasta istruzione indirizzata a suo figlio Ivan Kastrioti, in cui il tema della religione e del clero aveva un posto considerevole: "Se il Papa cerca di aumentare il numero di preti e monaci o se ti spinge a prendere il campo in difesa della Santa causa, potrebbe presto cadere un tuono dai cieli su di te e sui tuoi discendenti se tu accettassi".

Блогът Click here очаквайте скоро..

Full premium Here download theme for CMS

Bookmaker Bet365.gr The best odds.