Un breve sguardo su Francesco Micieli

Scritto da Lucio Franco Masci il . In Santa Sofia d'Epiro - Shën Sofia

FrancescoMicieli“Lo scrittore è straniero per eccellenza. Si rifugia nel libro, dal quale la parola lo scaccerà.” Edmond Jabes

E’ giusto presentare così lo scrittore di origini arbëresh Francesco Miceli, che all’età di nove anni si trasferisce da Santa Sofia d’Epiro (CS), dove tuttora si parla l’arbëresh, la lingua dei suoi genitori, dei nonni, degli avi che arrivarono ka dejti (dal mare), partiti dalle sponde albanesi e greche intorno alla metà del XV secolo, a Berna, in Svizzera, dai suoi genitori.

Carmine Abate al Salone del Libro

Scritto da Luigi Boccia il . In Arberia e dintorni

AbatePerriStratigoTra gli autori calabresi presenti al Salone del Libro di Torino ha avuto un ruolo rilevante Carmine Abate, lo scrittore nato a Carfizzi, comunità arbëreshe  della provincia di Crotone, che nei suoi libri, tradotti in moltissime lingue, affronta temi di grande rilevanza sociale.

Censimento ISTAT e minoranze: opportunità persa per gli arbëreshë

Scritto da Red. Jemi il . In Arberia e dintorni

CalabriaALe minoranze del Trentino saranno censite nell'ambito delle attività collegate al censimento ISTAT 2011. Lo scopo della rilevazione e quella di raccogliere informazioni statistiche importanti per la tutela e la promozione dell’identità e della cultura delle popolazioni ladina, mòchena e cimbra. Più volte su Jemi.it è stato sottolineato come la definizione della consistenza e della distribuzione geografica degli arbëreshë sul territorio sia un elemento fondamentale per dare vigore alle azioni di tutela delle minoranze.

Lectio di S.S. il Patriarca Bartolomeo a Milano

Scritto da Luigi Boccia il . In Chiesa e Religione

BartolomeoIRiportiamo il testo della Lectio di S.S. il Patriarca Bartolomeo I durante la visita a Milano per il 1700.mo anniversario della firma dell'Editto di Milano, che diede il via alla liberta' religiosa.

Siamo venuti dalla città fondata da San Costantino per onorare solennemente l’anno Costantiniano. L’anniversario dei millesettecento anni dalla pubblicazione dell’Editto o (come altri lo definiscono) del Dogma di Milano, costituisce un’occasione unica per il nostro tempo, nel quale spesso si assiste alla violazione degli elementari diritti umani, di spiegare questa fondamentale eredità di Costantino il Grande, grazie al quale è stata raggiunta una conquista decisiva per il futuro dell’umanità: il concetto della libertà religiosa.

Scrittori ribelli

Scritto da Marco Gigliotti il . In Acquaformosa - Firmoza 

ArticoloGigliottiMarco Gigliotti, giovane e talentuoso scrittore di Acquaformosa, ha pubblicato lo scorso 5 marzo 2013 un interessante e corposo articolo sul quotidiano nazionale "La Repubblica". Complimentandoci per l'importante affermazione gli auguriamo una luminosa carriera.